Stato dell’arte

Tra i metodi di monitoraggio convenzionale utilizzati ad oggi nel campionamento della cimice vi sono: trappole commerciali innescate con feromone di aggregazione, frappage e controlli visuali. Recenti progressi hanno permesso l’incorporazione di sensori biometrici agli image-capturing devices e sensori di comunicazione basata su wireless. L’integrazione di tali trappole nei sistemi di supporto alle decisioni (DSS) esistenti può portare a un significativo risparmio economico attraverso una riduzione delle ore di censimento e consentendo di intervenire con azioni più mirate nello spazio e nel tempo (1).

Diversi studi hanno affrontato la dinamica delle popolazioni di parassitoidi in rapporto alla struttura del paesaggio (2,3,4). Le ricerche si sono indirizzate verso la modelizzazione (4,5,6) come nel caso del modello Mosaic-Pest, di dinamica spazio-temporale basato su una rappresentazione grid del paesaggio (7). La modellizzazione e la simulazione con applicazioni software potrebbero avere sviluppi interessanti nel campo del Pest management e del Conservation biocontrol (8,9), con ricadute positive per agricoltori e tecnici. Tra le pratiche più efficaci di gestione dell’ambiente e del paesaggio nell’azienda e nel territorio circostante sperimentate in vari progetti (10-17) ed utili a conservare e aumentare le popolazioni di insetti ausiliari per il controllo biologico delle coltivazioni (tra cui gli stessi parassitoidi) vi è l’installazione di strisce fiorite perenni.

In Asia, H. halys viene attaccata da più di dieci specie di parassitoidi, principalmente parassitoidi di uova, tra cui Trissolcus japonicus (vespa samurai), la cui presenza è stata recentemente segnalata anche in Italia (18). Essendo T. japonicus una specie aliena, è stato necessario stabilire se essa costituisse un rischio per l’ambiente, gli equilibri ecologici o per insetti utili autoctoni. T. japonicus è allevato in laboratorio presso il CREA. Il 31 marzo 2020 è stato approvato in via definitiva il decreto attuativo del Decreto del Presidente della Repubblica 102/2019 che consente l’impiego dell’antagonista non autoctono.

________

Bibliografia:

(1) P. Tirelli, N.A. Borghese, F. Pedersini et al. 2011. Automatic monitoring of pest insects traps by Zigbee-based wireless networking of image sensors. Instrumentation and Measurement Technology Conference (I2MTC), IEEE, 10–12 May 2011.

(2) Y. Outreman, T. O. Andrade, P. Louâpre et al. 2018. Multi-scale and antagonist selection on life-history traits in parasitoids: A community ecology perspective. Funct. Ecol. 32 (3), 736–751

(3) F. J. J. A. Bianchi, C. J. H. Booij, e T. Tscharntke. 2006. Sustainable pest regulation in agricultural landscapes: a review on landscape composition, biodiversity and natural pest control. Proc. Biol. Sci. 273 (1595), 1715–1727.

(4) S. Petit e C. Lavigne. 2019. Paysage, biodiversité fonctionnelle et santé des plantes. Editions Quae.

(5) G. M. Gurr, S. D. Wratten, D. A. Landis, e M. You. 2017. Habitat Management to Suppress Pest Populations: Progress and Prospects. Annual. Rev. Entomol. 62 (1), 91–109.

(6) N. J. Mills e W. M. Getz. 1996. Modelling the biological control of insect pests: a review of host-parasitoid models. Ecol. Model. 92 (2) 121–143.

(7) F. Vinatier, M. Gosme, e M. Valantin-Morison. 2017. A tool for testing integrated pest management strategies on a tritrophic system involving pollen beetle, its parasitoid and oilseed rape at the landscape scale. Landscape Ecol. 27 (10), 1421–1433.

(8) H. Boussard e J. Baudry. 2017. Chloé – Métriques paysagères.

(9) J.-C. Foltête. 2018. A parcel-based graph to match connectivity analysis with field action in agricultural landscapes: Is node removal a reliable method? Landscape Urban Plan. 178, 32–42.

(10) R. Dufour. 2000. Farmscaping to enhance biological control. Pest management system guide», ATTRA Appropriate Technologies Transfert for Rural Areas, pag. 40.

(11) ARVALIS, ARENA – Anticiper les régulations naturelles. https://arena-auximore.fr/ .

(12) Chambres d’agriculture France, Auxil’haie – Guide pour une haie champêtre propice aux auxiliaires de culture. https://chambres-agriculture.fr/index.php?id=2928267.

(13) ERANET Action Core Organic Plus, 2014-2019. EchoOrchard – Innovative design and management to boost functional biodiversity of organic orchards, https://projects.au.dk/coreorganicplus/research-projects/ecoorchard/

(14) EU FP7-project, 2012-2017. LIBERATION – LInking farmland Biodiversity to Ecosystem seRvices for effective ecofunctional intensificATION». http://www.fp7liberation.eu/home.

(15) SOLAGRO, Herbea.org / Régulation Biologique dans les Exploitations Agricoles. http://herbea.org/

(16) ITAB (Institut Technique Agriculture Biologique), Muscari – Mélanges Utiles aux Systèmes de Culture et Auxiliaires pour favoriser une Réduction des Intrants. https://wiki.itab-lab.fr/muscari/?PagePrincipale

(17) EU P7-project 2013-2017, QUESSA – Quantification of Ecological Services for Sustainable Agriculture. http://www.quessa.eu/the-project .

(18) J. Stahl, F. Totorici, T. Haye. 2019. First discovery of adventive populations of Trissolcus japonicus in Europe. J. Pest. Sci. 92, 371–379.